Urbino

La storia della città di Urbino, capoluogo insieme a Pesaro dell’omonima Provincia, si perde nei secoli. Di origini antichissime – pare che il suo nome derivi dal termine latino urvus (manico ricurvo dell’aratro) – questa straordinaria città ducale deve però al Rinascimento la sua definivitiva fioritura architettonica e culturale. Fu infatti nel XV secolo che, sotto la Signoria dei Montefeltro, Urbino raggiunse il suo apice maggiore. Governata dal 1444 al 1482 da Federico III da Montefeltro, divenne ben presto la culla di alcuni tra i principali artisti del Rinascimento, da Piero della Francesca a Leon Battista Alberti, al Bramante e a Raffaello Sanzio, che qui nacque nel 1483.

Il centro storico, dominato dall’imponente Palazzo Ducale che è anche sede della Galleria Nazionale delle Marche, è l’esempio incontrovertibile di un passato radioso.  Dal 1998, questo gioiello rinascimentale è riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, che nella motivazione ufficiale ha ricordato come “Urbino rappresenta un pinnacolo di arte e architettura rinascimentale armoniosamente adattato alla propria conformazione geografica e al suo passato medievale”.

A ulteriore testimonianza del suo passato fulgore culturale, la città ducale di Urbino vanta un’Università fondata nel 1506 e ancora oggi tra i più prestigiosi Atenei italiani. Urbino è costantemente sede di eventi culturali di grande rilievo. Da Riccione, Urbino si raggiunge comodamente in 40 minuti.