Percorsi trekking a Montescudo

Una vacanza a Riccione con bici al seguito rappresenta sempre una bella opportunità per esplorare nuove zone del territorio, sia lungo la costa che nell’entroterra collinare. Durante la prossima vacanza nella “Perla Verde dell’Adriatico” potreste ad esempio pedalare sulle strade percorse dai campioni nell’ultimo Giro d’Italia, ripercorrendo il tracciato della tappa Urbania-Cesena disputata sulle colline tra Romagna e Marche, a pochi chilometri da Riccione. Lungo il percorso affrontato il maggio scorso dai campioni del Giro, sulle colline della Valle del Conca a 386 metri di altitudine, si trova la bella località di Montescudo, piccolo paese di 2.840 abitanti. Da Riccione, potrete raggiungerlo comodamente percorrendo 20 chilometri lungo tranquille strade di collina che vi permetteranno di ammirare splendidi panorami.

Anticamente chiamato Rio Alto, Montescudo vanta origini riconducibili a Celti ed Etruschi, e in epoca romana, ai tempi dell’Imperatore Augusto, fu anche stazione militare adibita al cambio dei cavalli per i corrieri lungo la strada tra Rimini e Roma. Successivamente invasa dagli Ungari, Montescudo fu poi contesa tra le signorie dei Malatesta e Montefeltro, prima di diventare dominio di Venezia, del Papato e di Napoleone Bonaparte, col quale visse il periodo di maggiore prosperità.

Comodamente raggiungibile con un tour in bicicletta, Montescudo offre ai suoi visitatori numerosi interessanti monumenti, come l’intero centro storico – protetto da una massiccia cinta muraria – con la torre civica del 1300, un’antica ghiacciaia e tanti passaggi segreti tra la torre di vedetta e la rocca. Nelle vicine località si possono inoltre visitare il Castello di Albereto, la Pieve Romanica di Trarivi con il Museo della Linea Gotica Orientale, e la Chiesa di Valliano con affreschi del 1400.

Come resistere alla tentazione di una così interessante pedalata da Riccione a Montescudo?! Prenotate subito la vostra vacanza nei Riccione Bike Hotels.