Renzo Pesaresi

Renzo Pesaresi

La sua specialità: Ciclismo da strada, Cicloturismo, Triathlon

Esperienze / Gare: Ho partecipato alla Granfondo del Sale, alla Nove Colli, alla Granfondo del Titano, ma le Granfondo occupano molto tempo per la preparazione, ora mi dedico ai circuiti di 50 km che sono meno impegnative nella gestione del tempo

Km percorsi ogni anno: 25.000 km

Lingue parlate: Tedesco, Francese, Inglese

  • Quali qualità deve avere una buona guida?
    Capacità di sentire il gruppo che hai e di adeguarti alle sue esigenze. L'agonismo è sempre dietro l'angolo, ma bisogna metterlo da parte. Stessa cosa se il gruppo è allenato: non puoi andare piano, perché i ciclisti vogliono divertirsi.

    Cosa ne pensi di Riccione Bike Hotels?
    L'idea è vincente e ha sfruttato una condizione naturale, quella di una località che si trova tra monti e colline, dai colori e varietà unici.

    Cosa amano i ciclisti di Riccione?
    Amano tante cose, dal paesaggio alla cucina, alla cultura, anche la possibilità di fare sport mentre la moglie ha comunque delle cose da fare in hotel e fuori.

    Come guida ciclistica, qual è il tuo stile? Ti piace “fare l’andatura” o ti adegui alle capacità degli altri turisti che si godono la Romagna ed i suoi paesaggi?
    Io devo accontentare il gruppo. Le differenze di 7/8 minuti sono normali in un gruppo, quindi cerco di non annoiare o non stancare troppo nessuno. Io solitamente porto fuori gruppi allenati, ma se trovo ciclisti più lenti mi adeguo a loro.

    Vuoi raccontarci un’uscita / percorso (in Romagna, ndr) che ti piace particolarmente (che non siano i soliti che proponiamo già)?
    Quando decido una meta non seguo mai la strada nel percorso indicato pur facendo attenzione alla sicurezza del gruppo e alla qualità delle strade. Mi piacciono le colline come quelle dell'alto cesenate.

    Secondo la tua opinione, chi sono i ciclisti più preparati? Ed i più simpatici?
    I principianti vengono qui per fare delle passeggiate, i più allenati vengono qui per gare agonismo e molti stranieir si allenano qui in inverno perchè da loro fa troppo freddo per farlo.

    Hai un aneddoto, una storia curiosa, da raccontare riguardo alle uscite con gli ospiti?
    Ricordo una ragazza di Amburgo che ho portato ad Urbino e poi al Furlo, un bel giro impegnativo e lei era d'accordo. Ad una sosta in un bar appena le ho detto che mancavano ancora 80 km al rientro, si è messa a piangere perchè aveva sempre fatto percorsi che non superavano i 100 km. Ha pianto e si è disperata al rientro, ma dal giorno dopo e così negli anni successivi, ha superato ogni limite mentale ed è stata pronta a tutto.


×

×

×
Autorizzo il consorzio Riccione Bike Hotels al trattamento dei miei dati personali nei limiti risultanti dal Decreto Legislativo 196/2003. Informativa sulla privacy
Autorizzo la pubblicazione della mia domanda e della relativa risposta su Riccione Bike Hotels.
  • Nessuna domanda pubblicata